Mostra tutte le FAQ

B.3 Come si effettua la stima dell'attivita' metabolica?

Per attività metabolica (denominata anche dispendio energetico, o metabolismo energetico) si intende la potenza sviluppata da una serie di processi di ossidazione che trasformano l’energia chimica contenuta negli alimenti in energia termica ed in energia meccanica indispensabili allo svolgimento delle funzioni vitali e delle attività umane.

Nello specifico, il metabolismo energetico (M) rappresenta la potenza termica generata dall’organismo di un soggetto nell’esecuzione di una determinata attività. Tale quantità può essere stimata utilizzando uno dei metodi descritti nella norma UNI EN ISO 8996 [18]. Si fa presente che tale norma è in fase di revisione e nel seguito si fa riferimento alla versione attualmente in vigore.

La norma specifica metodi diversi per la determinazione del metabolismo energetico nell’ambito dell’ergonomia degli ambienti di lavoro considerati dal punto di vista termico.

La norma fornisce quattro livelli di valutazione, la cui accuratezza cresce procedendo dal primo al quarto livello. Nel primo livello “screening”, illustrato nell’appendice A della norma, la stima del metabolismo energetico viene effettuata mediante l’utilizzo di tabelle, e richiede semplicemente la conoscenza dell’occupazione/mansione (Metodo 1A) o dell’impegno associato alla lavorazione eseguita (Metodo 1B). Per il livello “screening” la norma non fornisce una stima quantitativa dell’incertezza che tuttavia si può presumere essere non inferiore al 30%. Nel secondo livello “observation”, illustrato nell’allegato B, la stima del metabolismo è basata sull’utilizzo di tabelle che richiedono l’individuazione dei segmenti corporei coinvolti nell’esecuzione dell’attività lavorativa e dell’impegno associato all’attività lavorativa (Metodo 2A) oppure la conoscenza dell’attività svolta (Metodo 2B). L’incertezza del secondo livello è del 20%. Gli altri due livelli forniscono incertezze inferiori e sono utilizzabili prettamente per finalità di ricerca o studio, essendo difficilmente utilizzabili ai fini operativi.

Al fine di agevolare le valutazioni con finalità preventive in situazioni di lavoro realistiche, si forniscono nella tabella B.3.1 i valori del metabolismo energetico associabili a comuni attività lavorative. Nelle colonne 1 e 2 compaiono la categoria e l’associato intervallo del metabolismo applicabile, tratti dagli standard citati alla colonna "Riferimento". Nella colonna 4 compare, qualora sia disponibile sulla base delle informazioni contenute nel riferimento indicato nella colonna 5, l’intervallo del metabolismo applicabile all’attività descritta nella colonna 3. Se una cella della della colonna 4 è vuota, all’attività corrispondente si applica l’intervallo generico previsto nella colonna 2 per la pertinente categoria. Una banca dati contenente ulteriori valori di metabolismo energetico è disponibile al "Compendium of Physical Activities" [67]

Tabella B.3.1 - Valori del metabolismo energetico associabili a comuni attività lavorative

 

 

Categoria

M-categoria

W/m2

Attività

 

M-attività

W/m2

Riferimento

0 Riposo

65

(da 55 a 70)

  1. Riposo,seduto comfortevolmente

 

 

1 Dispendio metabolico basso

 

100

(da 70 a 130)

 

  1. 1Attività prevalentemente sedentaria in ambienti di ufficio o scuole (scrittura, lavoro al computer, disegno, cucitura);

70 – 85

ISO 8996:2005

Table A.1

    1. Attività leggera in piedi (negozi, laboratori, industria leggera);

85 – 100

ISO 8996:2005

Table A.1

    1. Lavoro manuale con uso delle braccia (uso di piccoli utensili da banco, ispezioni, assemblaggio o sistemazione di materiali leggeri);

80 – 100

ISO 7933:2005

Table C.1

    1. Lavoro leggero con uso di braccia e gambe (guida di veicoli su strada, azionamento di un interruttore a pedale);

100 – 130

ISO 7933:2005

Table C.1

    1. Esecuzione di lavori mediante piccoli utensili (perforazione o molatura di piccole parti, utilizzo di bobine di avvolgimento o seghe);

90 – 110

ISO 8996:2021

Table B.4

    1. Camminata a velocità molto moderata (2 km·h−1) su superfici regolari in piano, senza carico o con carico inferiore a 30 kg.

100 – 120

ISO 8996:2005

Table B.3

2 Dispendio metabolico moderato

 

165

(da 130 a 200)

 

    1. Lavoro con uso di braccia e gambe (chiodatura mediante martello, limatura, carico di materiali, lucidatura)

 

130 – 160

ISO 7933:2005

Table C.1

  1. 2 Guida di veicoli con uso significativo di braccia e gambe (camion fuori-strada, trattori o veicoli da cantiere)

 

130 – 160

ISO 7933:2005

Table C.1

Categoria

M-categoria

W/m2

Attività

M-attività

W/m2

Riferimento

2 Dispendio metabolico moderato

165

(da 130 a 200)

 

    1. Lavoro con uso significativo delle braccia e del tronco (uso di martelli pneumatici, montaggio di veicoli, intonacatura);

160 – 190

ISO 7933:2005

Table C.1

    1. Lavori agricoli di impegno leggero o intermedio (diserbo, raccolta di frutta o verdura);

 

 

    1. Spinta o trazione di carrelli o carriole con carico leggero;

160 – 190

ISO 7933:2005

Table C.1

    1. Posa di mattoni;

160 – 180

ISO 8996:2021

Table B.4

    1. Movimentazione intermittente di materiali moderatamente pesanti;

160 – 190

ISO 7933:2005

Table C.1

    1. Camminata a velocità moderata (da 2,5 a 5 kmh1) su superfici regolari in piano, senza carico o con carico inferiore a 20 kg;

165 – 200

ISO 8996:2005

Table A.1

    1. Camminata a velocità da 2,5 a 3 kmh1 su superfici non in pendenza ma irregolari, o su terreno instabile, con carico inferiore a 20 kg;

 

 

    1. Camminata a velocità inferiore a 2,5 kmh1 su superfici regolari in pendenza (inferiore al 5%), con carico inferiore a 20 kg.

170 – 190

ISO 8996:2021

Table B.4

3 Dispendio metabolico alto

230

(da 200 a 260)

 

    1. Lavoro con uso intenso delle braccia e del tronco nell’utilizzo di attrezzi o macchinari;

185 – 215

ISO 7933:2005

Table C.1

    1. Trasporto di materiali pesanti, utilizzo di pale o zappe;

 

 

  1. Lavoro che richiede utilizzo di mazze, o di seghe, pialle o scalpelli su legno duro, falciatura a mano, scavo;

210 – 230

ISO 8996:2005

Table A.1

  1. Camminata a velocità sostenuta (da 5,5 a 7 kmh1) su superfici regolari in piano, senza carico o con carico inferiore a 20 kg;

220 – 240

ISO 8996:2005

Table B.3

  1. Camminata a velocità da 3,5 a 5 kmh1 su superfici non in pendenza ma irregolari, o su terreno instabile, con carico inferiore a 20 kg;

 

 

    1. Camminata a velocità compresa fra 2,5 e 3,5 kmh1 su superfici regolari in pendenza (inferiore al 5%), con carico inferiore a 20 kg;

 

 

 

    1. Spinta o trazione di carrelli o carriole con carico pesante;

215 – 245

ISO 8996:2005

Table A.1

    1. Posizionamento di blocchi di cemento.

 

 

 

4 Dispendio metabolico molto alto

290

(oltre 260)

 

    1. Attività intense a ritmo veloce o prossimo al massimale;

 

 

 

    1. Lavoro che richiede l’uso di asce o pale per spalare o scavare a ritmo intenso; salita ripetuta di scale a gradini o a pioli;

 

 

Categoria

M-categoria

W/m2

Attività

 

M-attività

W/m2

Riferimento

4 Dispendio metabolico molto alto

290

(oltre 260)

 

    1. Camminata a velocità molto sostenuta (oltre 7 kmh1) su superfici regolari in piano, con o senza carico;

 

 

  1. Camminata a velocità superiore a 5 kmh1 su superfici non in pendenza ma irregolari, o su terreno instabile, con o senza carico;

 

 

  1. Camminata a velocità superiore a 3 kmh1 su superfici regolari in pendenza (superiore al 5%), con o senza carico;

 

 

    1. Corsa (velocità superiore a 6 km·h−1).

 

 

 

Mostra tutte le FAQ
LOADING TIME: 0.022 s.
XS SM MD LG XL

info@portaleagentifisici.it