Mostra tutte le FAQ

B.4 Quando, in presenza di attivita' variabili, le oscillazioni del livello giornaliero di esposizione (LEX,8h) possono essere ritenute tali da giustificare l'uso del livello di esposizione settimanale (LEX,W)?

Premesso che nel caso di esposizioni molto variabili al rumore è possibile utilizzare i criteri semplificati di valutazione del rischio cui all’art.191 Valutazione di attività a livello di esposizione molto variabile (vedi FAQ C.16), qualora i cicli di lavoro prevedano oscillazioni significative del LEX,8h giornaliero su base settimanale, è possibile ricorrere alla valutazione del LEX,W.

Il presupposto per utilizzare il LEX,W al posto del LEX,8h è innanzitutto che l’organizzazione del lavoro comporti significative variazioni con periodicità settimanale. In caso contrario – per esposizioni variabili con periodicità diversa (es mensile, trimestrale etc.) non è possibile utilizzare il LEX,W.

Ai fini dell’applicazione del Capo II del Titolo VIII del D.Lgs.81/2008 si fornisce l’indicazione di reputare significativa una variabilità che classifica il lavoratore in una fascia di rischio diversa a seconda che la stima venga fatta sul livello di esposizione giornaliero o su quello settimanale.

Su questo punto si è espressa anche la norma UNI 9432:2011 sostenendo che la decisione è a discrezione del valutatore che, in base alla ricognizione sull’ambiente di lavoro, può operare:

  1. selezionando la giornata lavorativa a massimo rischio ricorrente (metodo più rapido, più cautelativo, meno oneroso);

  2. riferendosi ad una intera settimana (metodo meno rapido, meno cautelativo, più oneroso).

Si ricorda che la stima sul livello settimanale in sostituzione del livello giornaliero può essere effettuata verificando, mediante idoneo controllo, il rispetto del valore limite di esposizione e adottando adeguate misure (da indicare nella Relazione Tecnica) per ridurre al minimo i rischi associati a tali attività in accordo con quanto previsto dall’articolo 189, comma 2.

In caso di variabilità dei livelli settimanali occorrerà riferirsi alla settimana ricorrente a massimo rischio (vedi B.5).


 

Mostra tutte le FAQ
LOADING TIME: 0.007 s.
XS SM MD LG XL

info@portaleagentifisici.it