Mostra tutte le FAQ

E.7 Quali informazioni deve chiedere il datore di lavoro in fase di acquisto di nuovi macchinari / attrezzature in relazione al rischio rumore?

Le misure generali di tutela prevedono la riduzione dei rischi alla fonte, e la sostituzione di ciò che è pericoloso con ciò che non lo è, o lo è meno. La scelta di attrezzature di lavoro concepite nel rispetto dei principi ergonomici e che producono, tenuto conto del lavoro da svolgere, il minor rumore possibile dev’essere sempre adottata dal datore di lavoro, ed è prevista anche nel dettaglio delle misure di prevenzione del rischio specifiche (art. 192 comma 1 lettera b) del D.Lgs. 81/2008).

Il fabbricante è tenuto a fornire i valori del livello di pressione sonora prodotto dalla macchina se questo supera i 70 dB(A) ovvero dichiararne il non superamento. (FAQ n. E.5).

I valori di rumore dichiarati dal costruttore (FAQ n. E.2) corrispondono a situazioni di prova ben definite, e il datore di lavoro dovrà tenerne conto in relazione alle proprie condizioni di utilizzo.

L’utilizzo di un unico metodo di misurazione delle emissioni di rumore da parte di tutti i fabbricanti di una certa famiglia di macchine (FAQ E.2) consente all'acquirente di confrontare i valori di emissioni di rumore delle macchine della stessa famiglia e di scegliere macchine che a parità di prestazioni siano meno rumorose.

All'atto dell'acquisto di un nuovo macchinario dovrebbe sempre essere prevista una procedura per richiedere informazioni sui valori delle emissioni di rumore ai diversi fabbricanti e confrontare tali valori per scegliere la macchina più silenziosa tra quelle disponibili sul mercato.

Per garantire la comparabilità dei valori richiesti, andrebbe sempre richiesto ai produttori di fornire una dichiarazione sulle emissioni di rumore conforme alle sopracitate norme europee (FAQ C.5). Tale dichiarazione fornirà informazioni tecniche affidabili sui valori di emissioni di rumore, dal momento che la determinazione dei valori si baserà sulle norme europee specifiche per ciascun macchinario. In questo modo il metodo di misurazione, le condizioni di funzionamento e montaggio e la procedura di dichiarazione e di verifica risulteranno definite in modo chiaro per le macchine della stessa famiglia. Ciò è particolarmente importante per le macchine di grandi dimensioni e/o di uso specifico.

L'acquisizione preliminare dei valori di emissione di rumore in fase di acquisto sono un requisito fondamentale anche ai fini della pianificazione , in quanto rendono possibile prevedere l’immissione di rumore e l’esposizione sul luogo di lavoro. Pertanto, tali valori fanno anche da base per la concezione di nuovi ambienti di lavoro conformi ai requisiti di riduzione del rischio prescritti dal D.Lgs. 81/08.(FAQ E.4).

Mostra tutte le FAQ
LOADING TIME: 0.008 s.
XS SM MD LG XL

info@portaleagentifisici.it